Virus e batteri

Vecchi nemici e nuove epidemie

Perché una monografia sulle malattie infettive? Perché il ritorno di alcune vecchie conoscenze, come la tubercolosi e la difterite, e l'emergere di nuove patologie provocate da microorganismi di cui fino a pochi anni fa non si conosceva nemmeno l'esistenza porranno interrogativi sempre più preoccupanti.

“Virus e batteri” è una rassegna ampia e aggiornata di saggi che affrontano il tema delle malattie infettive veicolate dai microrganismi sotto diverse prospettive: quella evolutiva, innanzitutto, che ci vede convivere con nemici pericolosi, ma anche con organismi che contribuiscono al nostro metabolismo, e quella ambientale, che mette in relazione causale il riscaldamento globale con la diffusione di queste patologie.

Il volume spiega come fanno gli organismi patogeni a penetrare nelle nostre cellule e quali strategie mette in campo il sistema immunitario per combatterli: ma anche come fanno i batteri a diventare resistenti agli antibiotici e che cosa sta facendo la ricerca medica per battere i nuovi avversari che giorno per giorno si presentano.

Avversari temibili, che nella nostra epoca si stanno proponendo sotto forme inedite e potenzialmente letali: le armi biologiche.

È ormai sotto gli occhi di tutti la minaccia reale legata all'uso di agenti patogeni contro la popolazione inerme. Ma la scienza si sta organizzando, per impedire che agenti ancora più devastanti, come i virus del vaiolo o della febbre di Ebola, possano essere usati come armi di distruzione di massa.